Secinaro

Adagiato su un promontorio che domina la fiabesca valle subequana, Secinaro è un comune di circa 400 abitanti a 850 mt sul livello del mare. Il suo nome, così particolare, deriva da Sicina Ara, cioè altare dedicato a Sicina o Sicinna, ninfa del corteo della dea Cibele al seguito di Dioniso. Per gli appassionati della montagna, Secinaro ospita a pochi passi dal paese l’incantevole scenario dolomitico del monte Sirente (mt 2349, quarta cima più alta dell’Appennino) con una faggeta

secolare rinomata per la raccolta di legna e funghi porcini e una neviera perenne, al quale si può arrivare direttamente dal paese attraverso numerosi sentieri che raggiungono suggestive mete da

scoprire anche a cavallo come i prati in alta quota di Fonte Canale, la Neviera del Sirente, Fonte dall’Acqua, Le Pagliare di Tione, il Lago Meteoritico, la città romana di Superaequum e la sorgente del miracolo di S. Francesco a Baullo.