Rocca di Cambio

Con i suoi 1.434 metri sul livello del mare, è il Comune più alto di tutto l’Appennino Il paese è situato nella parte settentrionale dell’Altopiano Velino-Sirente, oggi noto come Altopiano delle Rocche. È un territorio che merita di essere conosciuto per gli usi, i costumi, le tradizioni, per l’inconfondibile sapore della sua cucina, per la storia della sua gente intessuta per lungo tempo di fatiche, di povertà e di privazioni. Fino a 50 anni fa Rocca di Cambio viveva di magra agricoltura, di piccoli allevamenti ovini e bovini. La creazione della stazione sciistica di Campo Felice negli anni ‘60 è stata la spinta che ha determinato una precisa inversione di tendenza nell’economia locale. Tra i tanti protagonisti del mondo della cultura, dello sport e della politica che sono stati ospiti di Rocca di Cambio, non possiamo non ricordare l’abruzzese Ignazio Silone (che qui scrisse l’ultimo capitolo

del celebre romanzo “Uscita di Sicurezza”). Oggi, Rocca di Cambio con i suoi 478 abitanti, è un affermato centro di turismo e sport invernali che molti prediligono anche come meta per le vacanze estive.